Cerca

Selvaggia e incontaminata, la Calabria è una delle regioni d’Italia più belle, ricca di storia, cultura e soprattutto bagnata da un mare blu e cristallino. La sua costa, intervallata da scogliere alte e rocciose e lingue di sabbia bianca, offre uno spettacolo stupendo che, unito al sole caldo e all’ospitalità della gente, rende la Calabria una terra unica. Il litorale tirrenico offre ai suoi visitatori acque azzurre, rocce bianche che affiorano dalle onde e arenili dorati lambiti dalla macchia mediterranea.

La zona tirrenica alta, in provincia di Cosenza, è denominata riviera dei cedri, per via della coltivazione di questo frutto che emana un profumo intenso e inebriante. Dalla costa rocciosa si può ammirare il mare blu, mentre l’entroterra culmina con il meraviglioso massiccio del Pollino con il suo parco naturale fra i più belli d’Italia.

Dopo aver superato la lucente Vibo Valentina, si giunge a Briatico un paesino in riva al mare, che nel 1700 venne distrutto da un terribile terremoto ed in seguito ricostruito. Nel centro storico, affacciato sulle acque azzurre, sono ancora visibili i resti del castello voluto da Ferdinando Bisbal e le affascinanti rovine del borgo antico. Dopo aver abbandonato la zona vecchia si arriva alle spiagge, una lunga distesa di sabbia dorata, intervallata da rocce bianche e tonde, mentre in alto, a sorvegliare la costa, appaiono la torre la Rocchetta e quella di Sant’Irene costruite nel sedicesimo secolo per difendere il territorio dagli attacchi dei pirati. Spingendosi nell’entroterra invece si possono ammirare le necropoli romane, ancora intatte dopo secoli, e le misteriose Grotte delle Fate.

Procedendo lungo il litorale si giunge a Capo Vaticano con il suo maestoso promontorio in granito grigio e bianco alto oltre 124 metri. Da qui inizia la cosiddetta costa degli dei, uno dei luoghi naturali più ricchi di fascino e di bellezza, tanto che la spiaggia di Capo Vaticano è stata recentemente nominata fra le 100 più belle al mondo. L’ampia baia, denominata delle Grotticelle, è formata da tre piccole spiagge di sabbia bianca affacciate su Stromboli e sulle isole Eolie. Tutta la zona poi è avvolta da un velo di mistero e di storia antica dopo che anni fa furono rinvenuti, sul promontorio, resti di palme nane e felci giganti, risalenti a millenni fa.
E se Capo Vaticano vi è sembrato un paradiso, Pizzo Calabro vi farà spalancare gli occhi per lo stupore. Bello, colorato e vivace, questo pittoresco paesino si trova su un alto promontorio a picco sulle acque blu del golfo di Sant’Eufemia. Un borgo medievale ricco dei colori e dei profumi tipici della Calabria che ancora conserva il suo aspetto primitivo, con le chiesette antiche, i palazzi signorili e l’imponente castello Murat dove fu imprigionato ed ucciso Gioacchino Murat.

Affascinante e magica anche Nicotera affacciata sulla piana di Gioia Tauro. Un paesino piccolo, con case bianche e basse, ammassate l’una sull’altra e percorse da vicoletti intricati, scelette e sottopassaggi. Sulla cima del paese si può ammirare il Castello dei Ruffo e la Cattedrale ricca di affreschi e dipinti antichissimi. Abbandonando il borgo si giunge a Nicotera Marina, con i suoi lidi di sabbia dorata, le acque blu e i profumi della macchia mediterranea.
Tragedia e storia si mescolano a Parghelia, distrutta da due terremoti, uno nel 1783 e l’altro nel 1905. Ammirare il mare dalle sue viuzze medievali è un’esperienza straordinaria, mentre salendo in cima al borgo, fino alla chiesetta settecentesca di S. Maria di Portosalvo si può rimirare l’intera costa. Più in basso, dove le onde bagnano la sabbia bianca, emerge dalle acque l’imponente scoglio Pizzutello, sul quale stendersi per prendere il sole o tuffarsi alla ricerca di un po’ di refrigerio dal caldo estivo.
Perla della Calabria con i suoi fondali colorati, le spiagge paradisiache e le acque cristalline, Tropea, è senza dubbio una delle zone più belle di questa regione. Un vero e proprio eden dove si respirano i profumi e si ammirano i colori più autentici del Mediterraneo. Oltre alle spiagge, il centro storico offre ai suoi visitatori un panorama splendido e monumenti medievali che aspettano solo di essere scoperti. Stupenda piazza Ercole, con il suo suntuoso palazzo settecentesco con la facciata in granito e le lunghe ringhiere in ferro battuto, straordinaria la chiesa di San Francesco, riccamente affrescata con opere risalenti addirittura al 1300. Ma la vera meraviglia si trova nell’isoletta di Santa Maria, unita alla terra ferma con un ponte, in cui si trova il suggestivo Santuario e dove natura, storia e folklore si mescolano per creare un mix unico.